Società | Mission | Storia | Campi | Foches | Archivio
HOME >

24° Memorial Bepo Foches 2018 - Regolamento

[Partite - Albo d'oro - Regolamento - Spiegazione regole e giochi tecnici]

ART.1 ORGANIZZAZIONE

LA SOCIETÀ U.S.D. VIPO TRENTO INDICE ED ORGANIZZA UN TORNEO A CARATTERE REGIONALE DENOMINATO 24° «BEPO FOCHES» CHE SI DISPUTERÀ NEI GIORNI 10-11-25 MARZO 2018 (eventuali recuperi il 17/18 marzo) PRESSO GLI IMPIANTI SPORTIVI CENTRO DON SPADA VILLAZZANO – CAMPO OSCAR CESCHI E GABBIOLO (TRENTO)

ART:2 CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETÀ

IL TORNEO È RISERVATO AI CALCIATORI APPARTENENTI ALLA CATEGORIA PULCINI 1° ANNO REGOLARMENTE TESSERATI F.I.G.C. CON LA PROPRIA SOCIETÀ PER LA STAGIONE IN CORSO. NATI DAL 01.01.2008 AL 31.12.2008 È POSSIBILE UTILIZZARE UN NUMERO MASSIMO DI 3 (TRE) GIOCATORI NATI NEL 2009 PURCHÈ ABBIANO ANAGRAFICAMENTE COMPIUTO L’ 8° ANNO D’ETÀ

ART.3 PRESTITI

NON SONO CONSENTITI PRESTITI

ART.4 ELENCHI GIOCATORI

LE SOCIETÀ PARTECIPANTI DOVRANNO PRESENTARE ALL’ORGANIZZAZIONE DEL TORNEO, PRIMA DEL SUO INIZIO, L’ELENCO DEI CALCIATORI CHE INTENDONO UTILIZZARE, FINO AD UN MASSIMO DI N°20. DOPO L’AVVENUTA CONSEGNA È PROIBITO APPORTARE MODIFICHE A TALI ELENCHI. NELLA DISTINTA DA PRESENTARE ALL’ARBITRO PRIMA DELLA GARA SARANNO INDICATI FINOAD UN MASSIMO DI 14 GIOCATORI

ART.5 SOSTITUZIONI

LE SOSTITUZIONI SARANNO EFFETTUATE NEL PIENO RISPETTO DELLE NORME DI CUI AL C.U.N°1 DEL S.G.S. -ROMA : TUTTI I GIOCATORI IN DISTINTA DOVRANNO GIOCARE ALMENO UN TEMPO, PERTANTO AL TERMINE DEL PRIMO TEMPO DOVRANNO ESSERE EFFETTUATE OBBLIGATORIAMENTE TUTTE LE SOSTITUZIONI ED I NUOVI ENTRATI NON POTRANNO PIÙ ESSERE SOSTITUITI FINO AL TERMINE DEL SECONDO TEMPO TRANNE CHE PER VALIDI MOTIVIDI SALUTE

ART.6 SOCIETÀ PARTECIPANTI

AL TORNEO PRENDERANNO PARTE LE SEGUENTI SOCIETÀ: VIPO TRENTO A - RAVINENSE SAN ROCCO R.- CALISIO - TRENTO - ANAUNE VDN - NOGAREDO - LA ROVERE - SACCO S. GIORGIO - MORI S.STEFANO - LEVICO TERME - PREDAIA - BASSA ANAUNIA - VIRTUS TRENTO - SACRA FAMIGLIA - VIPO TRENTO B

ART.7 FORMULA DEL TORNEO

IL TORNEO SI SVOLGERÀ CON LA SEGUENTE FORMULA
PRIMA FASE
QUATTRO GIRONI DA QUATTRO SQUADRE CHE S'INCONTRANO IN UN GIRONE ALL'ITALIANA DI SOLA ANDATA. SARANNO SVOLTI ANCHE GIOCHI (VEDI ALLEGATO) CHE FORMERANNO UNA CLASSIFICA ULTERIORE A CUI SI AGGIUNGERANNO I PUNTI DELLE PARTITE
SECONDA FASE
SARANNO FORMATI QUATTRO GIRONI DI MERITO MEDIANTE LE CLASSIFICHE DELLA PRIMA FASE DUE GIRONI CON PRIME E SECONDE – DUE GIRONI CON TERZE E QUARTE TERZA FASE SARANNO FORMATI QUATTRO GIRONI DI MERITO MEDIANTE LE CLASSIFICHE DELLA SECONDA FASE: DUE GIRONI CON PRIME E SECONDE – DUE GIRONI CON TERZE E QUARTE (VEDI calendario con spiegazione schematica)

ART.8 CLASSIFICHE

LE CLASSIFICHE SARANNO REDATTE IN BASE AI SEGUENTI CRITERI: 3 PUNTI PER LA VITTORIA - 1 PUNTO PER IL PAREGGIO – 0 PUNTI PER LA SCONFITTA
IN CASO DI PARITÀ DI PUNTEGGIO VALGONO I CRITERI IN ORDINE ELENCATI:
1. Esito degli incontri diretti
2. Risultato delle prove tecniche SOLO NELLA PRIMA FASE
3. Numero di giovani calciatori/calciatrici coinvolti
4. Differenza reti globale
5. Miglior posizione nella Classifica Disciplina
6. Sorteggio

ART.9 TEMPI DI GARA E SVOLGIMENTO

LE GARE SI SVOLGERANNO IN 2 (DUE) TEMPI DELLA DURATA DI 10 (DIECI) MINUTI CIASCUNO. LE PARTITE SI GIOCANO 7 > 7 SU CAMPI DI DIMENSIONI RIDOTTE CON PORTE RIDOTTE ED UTILIZZO DI PALLONI N° 4

ART.10 CALCI DI RIGORE

NON SONO CONSENTITI

ART.11 TEMPI SUPPLEMENTARI

NON SONO CONSENTITI

ART.12 ARBITRI

LE PARTITE SARANNO ARBITRATE DA TECNICI O DIRIGENTI REGOLARMENTE TESSERATI DALLA F.I.G.C MESSI A DISPOSIZIONE DALL’ORGANIZZAZIONE DEL TORNEO.IN OGNI CASO I RAPPORTI GARA CON ALLEGATE LE DISTINTE DEI GIOCATORI SARANNO TRASMESSE AL COMITATO DI COMPETENZA NEI TERMINI PREVISTI PER LA NECESSARIA VISIONE DEL GIUDICE SPORTIVO

ART.13 DISCIPLINA DEL TORNEO

LA DISCIPLINA DEL TORNEO VIENE AFFIDATA AL GIUDICE SPORTIVO TITOLARE O SUPPLENTE DEL COMITATO DI COMPETENZA

ART.14 AUTOMATISMO DELLE SANZIONI

L’ARTICOLO 45 COMMA 2 DEL CODICE DI GIUSTIZIA SPORTIVA NON PREVEDE L’AUTOMATISMO DELLE SANZIONI PER LA CATEGORIA PULCINI CHE, PERTANTO DOVRANNO SOGGIACERE AI PROVVEDIMENTI DEL GIUDICE SPORTIVO.

ART.15 RECLAMI

EVENTUALI RECLAMI DOVRANNO ESSERE PRESENTATI ENTRO 30 MINUTI DALLA FINE DELLA GARA ACCOMPAGNATI DALLA TASSA DI EURO 100 (CENTO); COPIA DEL RECLAMO DOVRÀ ESSERE CONSEGNATA ALLA CONTROPARTE SEMPRE NEI TERMINI DEI 30 MINUTI.

ART. 16 ASSICURAZIONE

È RESPONSABILITÀ DI OGNI SOCIETÀ PARTECIPANTE ASSICURARE AI PROPRI GIOCATORI LA COPERTURA ASSICURATIVA. L’ORGANIZZAZIONE DEL TORNEO È RESPONSABILE DELLA REGOLARITÀ DELLA COPERTURA ASSICURATIVA

ART.17 NORME GENERALI

PER QUANTO NON PREVISTO DAL PRESENTE REGOLAMENTO, VALGONO LE DISPOSIZIONI DEI REGOLAMENTI FEDERALI IN QUANTO COMPATIBILI, E QUELLE RIPORTATE SUL COMUNICATO UFFICIALE N°1 DEL SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO RELATIVO ALLA STAGIONE SPORTIVA IN CORSO.